Adrien Rabiot: “Due anni fa firmai anche perché c’era Allegri in panchina. Qui per la Champions”

516

Nel corso di un’intervista a La Gazzetta dello Sport, il centrocampista bianconero Adrien Rabiot, ha commentato il ritorno di Massimiliano Allegri alla Juventus.

Un ritorno visto con favore da molti, compreso il centrocampista francese che ha dichiarato:

Due anni fa firmai anche perché sapevo che c’era lui in panchina. Allegri è un allenatore che con la Juve ha vinto tantissimo, arrivando due volte in finale di Champions. Immagino che arriverà con tanta voglia di far bene”.

“Sono felice di lavorare finalmente insieme a lui, mi sono adattato alla mentalità della Juve e ambientato al campionato italiano. E quindi migliore rispetto a due anni fa. E anche in forma, determinato a lavorare, con passione per vincere”, ha assicurato Rabiot, che ha poi aggiunto:

Alla Juve sto bene, mi sento apprezzato da tutti. Mi riconosco nel dna di questo club, nella cultura del lavoro e della vittoria. Non vedo perché dovrei andarmene”.

“Voglio tornare a vincere lo scudetto, abbiamo la qualità e la squadra per farlo. Voglio le coppe nazionali, a cominciare dalla Supercoppa contro l’Inter: l’occasione per impostare la nostra rivincita. E voglio vincere la Champions che manca alla Juve da troppo tempo. Sono venuto qui anche per questo. E poi amo questo Paese. Tra le tante cose in particolare il contatto con la gente, più aperta, rispettosa e calorosa che in Francia”, ha concluso Rabiot.