Llorente: “Dispiaciuto per la ‘mia’ Juve. Auguro a Pirlo di vincere la Coppa Italia”

180

L’ex attaccante della Juventus, Fernando Llorente, nel corso di un’intervista a la Gazzetta dello Sport ha parlato della stagione dei bianconeri, decisamente al di sotto delle aspettative di società e tifosi.

“Quando Conte è arrivato all’Inter, ho pensato che presto avrebbe interrotto il dominio della ‘mia’ Juve – ha commentato Llorente -. Antonio ha vinto al primo anno a Torino, al primo anno al Chelsea e vincerà al secondo anno all’Inter. È capace di ogni impresa”.

Llorente ha poi aggiunto: “È stato fondamentale per me. Appena arrivato alla Juve, andai in tournée e pensavo di essere in buone condizioni. Cominciammo a lavorare duramente e andai giù, giù, giù. A quei carichi di lavoro non ero abituato. Pensai anche che Antonio fosse un pazzo. Faticavo a riprendermi, ma poi lui organizzò una serie di amichevoli con squadre di Serie D e di Eccellenza per favorire il mio ambientamento. Mi diede fiducia e presto arrivarono i gol. Conte ha una mentalità pazzesca: ti entra in testa, ti trasmette convinzione e autostima. È un allenatore che ti fa vincere“.

L’ex bianconero ha poi commentato: “Sono dispiaciuto per la Juve, sono legato a quella maglia e ai tifosi che mi hanno sempre trattato benissimo. Mi dispiace che Pirlo abbia avuto qualche difficoltà in questa sua prima stagione, ma è normale, la Juve sta vivendo un momento di cambiamento, alcuni giocatori stanno completando il loro ciclo. Bisogna avere pazienza. Ad Andrea auguro ogni bene e magari di chiudere la stagione vincendo la Coppa Italia“.