giovedì, 23 Maggio 2024

In Liga difendono il Barcellona seppur con prove schiaccianti. In Italia giustiziano la Juve senza prove. Il commento di Massimo Pavan

Condividi

spot_imgspot_img

In Italia nessun giornale ha mostrato indignazione dopo le parole di Tebas (presidente della Liga spagnola) a difesa del Barcellona, reo di aver corrotto gli arbitri per anni.

Massimo Pavan, giornalista di Tuttojuve non riesce però a tacere e sulla questione è entrato a gamba tesa. In Italia sono sempre pronti a dare addosso alla Juventus. Quanto successo in Spagna in questi giorni evidenzia una situazione molto peggiore rispetto a quella della Juventus del 2006, dove, vale la pena dirlo, le varie accuse non hanno trovato un riscontro reale”, scrive il giornalista di fede bianconera.

Secondo Pavan “è quanto meno irreale il commento della situazione da parte di Javier Tebas, affermando che è “impossibile” che ci siano sanzioni contro il Barcellona perché il termine di prescrizione per eventuale illecito è superato. «Abbiamo già verificato, ed è impossibile che ci siano sanzioni disciplinari sportive ha spiegato Tebas -. I fatti su cui indaga anche la magistratura sarebbero avvenuti nel 2018 e anche prima, ma il termine di prescrizione per questo tipo di sanzione è di tre anni, e tra il 2018 e il 2023 ne sono passati cinque. La giurisdizione penale è un’altra cosa – ha proseguito – Un tribunale sta indagando e determinerà se possa esserci un possibile reato di corruzione tra privati. Se si aprirà un processo, dovremo costituirci parte civile. E se non ci sarà il processo, tutto questo sarà archiviato. Eticamente questo genere di cose non può accadere nel calcio spagnolo – ha concluso Tebas -. A quel che si legge sui media, è ovvio che questi fatti non sarebbero mai dovuti avvenire, né di fatto, né a questi importi».

Sule parole di Tebas, arriva la stilettata di Paven: “Beh, complimenti ai tempi della giustizia spagnola che ha fatto emergere la situazione esattamente poco dopo i tempi della prescrizione, andando in pratica, qualora le accuse saranno confermate, a salvare il Barcellona. Da notare come Tebas abbia evitato di usare gli stessi toni usati qualche settimana fa contro la Juventus, del resto se il Barcellona venisse penalizzato, la Liga perderebbe il 50% del suo valore e attrattività”.

Invitiamo le istituzioni a ragionare su quello che succede negli altri campionati e nella Liga e su come viene difeso il proprio prodotto. In Italia, purtroppo, notiamo che non avviene la stessa cosa. Forse qualche esponente delle istituzioni, oggi dovrebbe rispondere evidenziando queste stranezze della Liga…”

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie