sabato, 15 Giugno 2024

Colpo di scena nell’inchiesta Juve sulle plusvalenze: Il giudice Sandulli si è autosospeso dalla carica di vicepresidente in vista del ricorso del club bianconero

Condividi

spot_imgspot_img

Clamoroso colpo di scena nell’inchiesta Juve sulle plusvalenze: Il giudice Piero Sandulli si è autosospeso dalla carica di vicepresidente della seconda sezione del Collegio di garanzia dello sport in seno al CONI.

Solo qualche settimana il giudice fa aveva rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla sentenza che ha condannato la Juventus al -15 in campionato.

Ebbene, poche ore fa Sandulli ha deciso di sospendere la sua attività e in vista proprio il ricorso del club bianconero.

Ad ever pesato sulla decisione del giudice potrebbero essere state le dichiarazioni che in una nota del 3 febbraio il Collegio di Garanzia presso il Coni aveva specificato fossero “a titolo personale”.

Sandulli aveva motivato così l’ultima sentenza ai danni della Juve con il -15 in classifica: “Perché da tempo, al pari di diversi altri colleghi, sostengo che il contenitore delle società quotate in Borsa mal si sposi con le società sportive. E la fattispecie attuale della Juventus, una volta di più, lo testimonia. Confidavo che la recente riforma dello sport si occupasse di questo tema, che al momento invece rimane come vulnus al sistema. Da qui nasce la sanzione ai danni della Juventus e la mancata sanzione nei confronti di tutte le altre società coinvolte”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie