Juve, Bellinazzo: “Aumento di capitale è polizza assicurativa che servirà per i progetti futuri. C’è la volontà della proprietà di tornare ai vertici in Italia e in Europa”

814

Il giornalista de Il Sole 24 Ore Marco Bellinazzo ha parlato delle ultime voci diffuse tra le banche di affari milanesi circa un possibile aumento di capitale in seno alla Juventus.

Tutti i club dovranno puntare all’autosufficienza, bisognerà parametrare il costo della rosa ai ricavi. La Juventus stava crescendo in maniera significativa, ovviamente la pandemia ha annullato tutto e ha rallentato il percorso di crescita”, le parole del giornalista ai microfoni di Radio Bianconera.

Ora bisognerà ragionare molto sui costi. Una volta fissata la voce delle entrate da calciomercato, ovvero le plusvalenze, possibilmente entro il 30 giugno che vanno nel bilancio in corso, sulla base di questo bisognerà capire quale sarà stata la perdita registrata e in base a quello capire quanto capitale immettere per ripristinare il livello del patrimonio. Bisognerà poi pensare a come rimodernizzare il calcio europeo”.

Nello specifico, per quanto riguarda il sussurrato aumento di capitale:

Parliamo di un’ipotesi che andrà misurata in base a quanto si incasserà dal mercato. Questa liquidità non può essere sfruttata subito sul mercato ma è una sorta di polizza assicurativa che servirà per i progetti futuri. Non è una somma che puoi utilizzare subito”.

La Juventus non andrà al risparmio perché c’è la volontà della proprietà di tornare ai vertici in Italia e in Europa, bisognerà correggere le incongruenze delle ultime sessioni di calciomercato”, ha concluso Bellinazzo.