Luciano Moggi: “Allegri alla Juve? Stupidaggini”

372

Nel corso di un’intervista a Calcio Today, l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, ha commentato la situazione di difficoltà vissuta dalla Juventus e l’ormai compromessa corsa scudetto, che potrebbe non vedere realizzati i sogni dei tifosi bianconeri di portare a casa quello che sarebbe stato il decimo scudetto consecutivo.

Ci può stare dopo 9 anni di vittorie– ha commentato Moggi -. Si tratta un anno di rinnovo, anche se il rendimento non è quello che si vorrebbe. La Juve ha preso dei giocatori importanti, come Kulusevski, tra i migliori giovani in Italia. Ma anche Chiesa e Rovella, centrocampista molto bravo. C’è un rinnovo della società in corso“.

Pirlo ha preso i calciatori che gli sono stati dati, ha commentato Moggi, che ha poi aggiunto: “Secondo me avrebbe scelto giocatori diversi. Sicuramente questo è un ciclo da rinnovare, può succedere che un allenatore improvvisato si trovi a disagio. È colpa di un rinnovo ciclico, deve capitare e succede sempre. Ci sono giocatori come Buffon, Chiellini e Bonucci a fine carriera e bisogna rinnovare. Si prendono i giovani e non è detto che diano da subito prestazioni importanti. Per me la Juve vive bene questo momento, sconfitta a Benevento a parte. Anche in quel caso sono comunque cose che capitano. Si tratta delle classiche gare che cerchi di vincere, poi si complicano e non si arriva al bandolo della matassa. Io avevo sempre paura delle partite più semplici, ha dichiarato Moggi.

In merito alle numerose voci che vorrebbero Massimiliano Allegri in pole position per la panchina bianconera, Moggi ha commentato categorico: Stupidaggini. Allegri andrà verso altri lidi. Anche se all’inizio non era molto propenso, adesso è giusto che rientri a giugno. Avrà sicuramente altre destinazioni, ma non so quali possano essere. Sicuramente parliamo di uno dei migliori allenatori in circolazione“.