Stefano Agresti: “Quella che non protesta per il rigore negato è una Juve da 7”

2719

Il giornalista Stefano Agresti, attraverso un podcast diffuso su calciomercato.com, riferisce di un comportamento riguardante la Juventus non messo in evidenza da nessun quotidiano sportivo nazionale.

Nella domenica della sconfitta contro il Benevento di Pippo Inzaghi la Juventus ha avuto la lucidità e la freddezza per non protestare per il rigore non concesso da Abisso per l’evidente fallo di Foulon su Chiesa, un penalty che avrebbe potuto cambiare l’esito dell’incontro”, ricorda Agresti mettendo l’accento sulla signorilità della Juventus in questa occasione.

Il rendimento della squadra di Pirlo è stato insufficiente, da 2 in pagella, inutile girarci intorno, la decisione di non calcare la mano sul torto sofferto vale però molto, è un atteggiamento da 7″, dice ancora il giornalista.

Ci chiediamo infatti quante altre squadre avrebbero avuto il pudore di tacere di fronte ad un torto arbitrale palese e clamoroso.

Basti pensare ad esempio al finale bollente a Udine nella partita tra Udinese e Inter, quando i nerazzurri sono stati bloccati sullo 0-0 dalla squadra di Gotti e nella parte finale dell’incontro Antonio Conte ha rimediato l’espulsione per proteste reiterate nei confronti dell’arbitro Maresca.