Juve-Fiorentina, la moviola. L’ex arbitro Bergonzi a Tiki Taka: “Ai bianconeri mancano due rigori e Borja Valero andava espulso”

383

La Juventus contro la Fiorentina esce pesantemente danneggiata dall’arbitraggio. A far traboccare il vaso è l’episodio Dragowski-Bernardeschi non sanzionato dall’arbitro La Penna con il calcio di rigore a favore dei bianconeri.

L’ex arbitro Mauro Bergonzi addetto alla moviola di Tiki Taka definisce quella di La Penna una “serata molto negativa dopo un periodo di forma positivo: ai bianconeri mancano due rigori e Borja Valero andava espulso”.

Ecco le parole di Bergonzi.

17′ ESPULSIONE DI CUADRADO “Cuadrado entra con il piede a martello sulla gamba di Castrovilli. Espulsione sacrosanta, l’arbitro sbaglia ma bravo il VAR Mazzoleni a chiamarlo al monitor, facendogli rettificare la scelta iniziale della sola ammonizione”

50′ FALLO DI BORJA VALEROQuello di Borja Valero è un chiaro ed evidente fallo da dietro su Bentancur. La Penna è anche posizionato bene e per un attimo sembra mettere mano alla tasca per estrarre il secondo giallo ma poi si ferma. Che fosse un fallo da ammonizione lo ha confermato pure Prandelli che poco dopo ha sostituito lo spagnolo per non rischiare di restare in dieci”

59′ CONTATTO CASTROVILLI-CRISTIANO RONALDO “Rigore netto: Cristiano Ronaldo sposta la palla, Castrovilli colpisce la gamba del portoghese”

78′ CONTRASTO DRAGOWSKI-BERNARDESCHI “Qui c’è un doppio fallo: sia il braccio di Dragowski sulla faccia di Bernardeschi che il ginocchio del portiere sull’avversario. Anche questo rigore abbastanza chiaro, come nella situazione precedente il VAR poteva chiamare La Penna: forse non ha giudicato quello dell’arbitro un chiaro ed evidente errore”