domenica, 19 Maggio 2024

Inter-Roma, Mourinho grida al complotto: “Colpa della Lega Serie A e dell’arbitro. Sembravano ammonizioni per giocatori scelti”

Condividi

spot_imgspot_img

A José Mourinho non è andata giù la sconfitta contro l’Inter e a fine partita ha deciso di parlare: “Siamo venuti qui senza metà squadra anche con un altro regalo della Lega di Serie A: perché non si può giocare lunedì ma domenica? I ragazzi sono stati bravi nel loro atteggiamento. Per questo sono triste, meritavano di più”, commenta al canale giallorosso.

Sulla gara: “Penso che i ragazzi con tutte le limitazioni, le assenze, la stanchezza accumulata e il minor tempo di preparazione della partita abbiano fatto una gara importante e controllata. Penso che il feeling di tutti, e non solo il mio, fosse che la partita sarebbe finita con un pareggio. Con tutte queste difficoltà la squadra è stata molto tranquilla”.

Ma la stoccata più feroce arriva a fine intervista: “Sembravano ammonizioni per giocatori scelti: i due difensori centrali, Mancini e Ndicka, e i giocatori di centrocampo più ‘posizionali’, Cristante e Paredes. Loro al primo giallo hanno cambiato subito Pavard, noi non possiamo farlo. Mi dispiace per i ragazzi, hanno fatto un grande sforzo e il gol era perfettamente evitabile. Mi dispiace anche perché non c’è tanto rispetto per i miei giocatori perché l’atteggiamento dell’arbitro subito con Ndicka e Mancini dimostra tutto. Ma siamo contenti visto che non abbiamo metà squadra: Spinazzola, Smalling, Dybala, Pellegrini sono metà squadra”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie