mercoledì, 28 Febbraio 2024

Gasperini: “Cori Vlahovic? Non sono discriminatori! Il razzismo é una cosa peggiore dei cori contro un singolo calciatore”

Condividi

Le parole di Gasperini a Dazn dopo la vittoria della Juve contro l’Atalanta:

“Siamo arrivati a questa partita così, ci sono gli infortuni e ti ritrovi in difficoltà, ma non toglie alla prestazione che é stata di livello. Oggi gli episodi non sono stati favorevoli, molti a nostro favore che per poco non sono diventati gol, tiri, pali, situazioni da gol. Loro gol alla prima azione, anche sull’1 a 0 abbiamo fatto la nostra partita, non abbiamo trovato lo spunto”.

Gasp ammette: “Siamo partiti bene, poi un momento che ci siamo abbassati troppo e permetteva alla Juve di creare i presupposti per essere pericolosa. Poi ci siamo alzati”.

Quota Champions; “10-12 punti su squadre come Fiorentina, Bologna, Torino… Essere arrivati a questo punto e giocare per le coppe, per la Champions. E’ motivo di orgoglio, giocare con le big per questo, noi l’unica delle piccole a contatto. E’ motivo di orgoglio, noi oggi abbiamo giocato per un risultato solo, sapevamo di dover battere la Juve per la Champions. Poi il calcio é fatto di situazioni, gli episodi non hanno girato a nostro favore e onore alla Juve che é stata anche cinica, ma noi sfortunati”.

Infine sui cori discriminatori: “Noi abbiamo in campo giocatori come Pasalic, Djimsiti, abbiamo avuti Ilicic, Sutalo, tanti giocatori… Non confondo sempre che tutto sia razzismo”.

Il razzismo é la prima cosa da combattere, a volte sono cose individuali come quando qualcuno viene pesantemente insultato in uno stadio. E’ razzismo? No, allora sarebbero insultati anche gli altri giocatori di quell’etnia”.

“Io tendo a pensarla così, il razzismo é una cosa grave e peggiore che coinvolge più persone e non un episodio. Quello é razzismo? Ti sbagli pesantemente, se no facciamo passare tutti da razzisti. Anche io mi dissocio da ogni forma di maleducazione, però personalmente penso il razzismo sia una cosa più seria da combattere”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie