domenica, 16 Giugno 2024

Ravezzani contro i media anti-juventini: “Juve in B? Altri club graziati per Calciopoli, loro no. Bianconeri già vittime di un’ingiustizia”

Condividi

spot_imgspot_img

Il direttore di Telelombardia Fabio Ravezzani ha espresso un giudizio molto duro nei confronti degli anti juventini, composti non solo dai tifosi ma anche dai mass-media che si sono scatenati contro la squadra bianconera dopo le dimissioni del CDA, invocando la retrocessione in Serie B per il casi plusvalenze e manovre stipendi.

Queste le dichiarazioni del giornalista:

“Juventus e plusvalenze? Per chi dice ‘devono essere penalizzati pesantemente, mandateli in Serie B, radiatela, 150 punti di penalizzazione’ ecc. No, così non va bene”, ha detto il giornalista a QSVS.

“Non voglio dire che abbia pagato per tutti, ma ha pagato tantissimo rispetto ad altri club che se la sono cavata con poco. Mi riferisco a Calciopoli”, ammonisce il giornalista.

Non dobbiamo dimenticare che la Juventus è stata condannata in tutti i gradi, evidentemente è risultata più che colpevole, ma ci sono stati club che hanno avuto rapporti diretti con i designatori, con Collina, che se la sono cavata tutto sommato a buon mercato”.

“Chiedere che ci sia ancora una volta la mannaia della giustizia sportiva per le plusvalenze, che taglia la testa alla Juventus e che abbia risparmiato o che non sia voluta intervenire con altri club, sarebbe un’altra ingiustizia insostenibile per chi crede nel calcio e crede nel fatto che se c’è una pena, questa pena debba valere per tutti e non solo per la Juventus, la quale finisce per essere additata da tutti gli altri come l’unica a fare nel tempo dei comportamenti scorretti”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie