martedì, 4 Ottobre 2022

Calcio, Atalanta-Genoa: Gian Piero Gasperini “Un risultato giusto, ma il Genoa ci ha impedito di giocare”

Condividi

Dopo la partita Atalanta-Genoa, Gian Piero Gasperini, ha giudicato il risultato della partita alquanto giusto, ma secondo il tecnico dell’Atalanta, non è stato concesso di giocare. Sulle novità che i bookmaker offrono ai clienti per avere la possibilità di partecipare alle scommesse dove le dirette live sono gratis sullo sport, casinò live e anche tornei. Infatti per avere informazioni più dettagliate a riguardo, si può andare sul sito https://www.rscommesse.com/ Così allo stesso modo, l’allenatore Gasperini all’intervista dopo la gara ha dichiarato: “Non solo ci hanno dato fastidio, ma anche impedito di giocare“.

Gian Piero Gasperini ai microfoni

Dopotutto Gian Piero Gasperini, dopo la partita Atalanta-Genoa, ha dichiarato: “Se andiamo a vedere però, si devono comunque considerare poichè dipende dall’avversario. Per le news del mondo del calcio, c’è la novità che riguarda la lite tra Dybala e Allegri, dove l’allenatore infatti pare che gli abbia detto di andarsene poichè non è degno di indossare la maglia della Juventus. Insomma una bella notizia che scatena molta curiosità dove per saperne di più si può andare qui.  Non c’è dubbio che la partita è stata difficile, e se andiamo a vedere quelle che hanno giocato con la Roma e tutte le altre squadre ci si accorge che la rendono difficile a tutti da una parte, anche se sicuramente abbiamo avuto qualche occasione in più, ma c’è da dire che comunque loro ci hanno impedito di giocare!“. Ma il tecnico della Atalanta, dopo queste sue parole piene di rabbia, continua a dire: ” Sicuramente, giocheremo fino a maggio e e noi non ci tireremo indetro, per quanto riguarda Boga, non ha nè continuità e nè inserimento, mentre Muriel e Malinovskyi stanno giocando molto bene”. Inoltre a parte Boga, Muriel e Malinovskyi, l’allenatore dell’Atalanta Gasperini, continua il suo discorso anche su Koopmeiners: ” Lui è forte, un calciatore ottimo che ha passo e controllo soprattutto nei passaggi della palla, inoltre  è completo, lo usiamo quando dopotutto ne abbiamo bisogno. Comunque per me il risultato alla fine è anche giusto che sia stato così, perché potevamo fare gol però l’avversario ha dato molto fastidio aggredendoci senza darci possibilità di giocare, hanno un modo di giocare, che riescono bene a  bloccare. Inoltre devo dire che però, ci siamo preparati bene in difesa, ma sicuramente meno nel mezzo del campo”.

Sulla Champions

Tuttavia Gian Piero Gasperini, per finire, dice qualcosa anche riguardo alla Champions e ne commenta così: “Quella più difficile sono quelli che stanno già avanti e che dopotutto sono molto forti, invece noi ancora dobbiamo fare dieci partite e tuttavia non ci sono ancora tanti punti. Oltretutto siamo quasi alla fine di questo campionato, ma sicuramente noi giocheremo fino alla fine, gara per gara. Inoltre se andiamo a vedere non posso nemmeno rimproverare nulla ai miei calciatori, cerchiamo di andare avanti così. Nonostante le sue ultime parole, Gasperini, dice l’ultima su Aleksey Miranchuk: “Spero che Aleksey non abbia avuto uno stiramento, da quello che sembra pare una vecchia cicatrice che si è acutizzata, quindi credo sia questione di pochi giorni, non sappiamo se rientra a giocare, ma per Domenica sicuramente dovrebbe tornare a Bologna”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie