venerdì, 20 Maggio 2022

Sacchi striglia la Juve ma anche il Villarreal: “Il calcio non è questo”

Condividi

La Juventus esce agli ottavi di finale di Champions League per la terza volta consecutiva: dopo Lione e Porto, è il Villarreal ad uscire vittorioso dallo Stadium e ad eliminare i bianconeri.

Stavolta l’eliminazione è ancora più cocente, sia per il risultato finale 3-0, ingeneroso, sia per il livello del Villarreal che per 78 minuti si è dimostra ampiamente alla portata dei bianconeri.

Le due squadre hanno disputato una partita fatta di lunghe attese, tanta difesa e praticamente zero tiri in porta. Ed è proprio questo che l’ex allenatore Arrigo Sacchi sulla Gazzetta dello Sport rimprovera ad Allegri e ad Emery:

Il calcio non è questo. Tutte e due pensavano prima di tutto a non prendere gol, e aggiunge: “Sono convinto che sia stato fatto un passo indietro. Se non ci sono innovazione, coraggio e conoscenza non si può pensare di giocare bene. E io non ho vistocoraggio, né innovazione, né conoscenza“.

“La Juventus aspettava la prodezza del singolo o l’errore dell’avversario, e anche il Villarreal ha fatto la stessa cosa. Allegri ed Emery si sono mossi da tattici, ha vinto il secondo, ma ha avuto poco coraggio“.

Una Juve sfortunata. Certamente – ha commentato Sacchi. La traversa di Vlahovic è stata clamorosa. E a conti fatti il risultato è esagerato. Però, per arrivare lontano in Europa bisogna fare qualcosa di più e lo dico sia alla Juve sia al Villarreal“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie