venerdì, 28 Gennaio 2022

Juve, “La Verità” rivela retroscena su Elkann e cosa vuole fare con Agnelli

Condividi

Il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro, “La Verità” rivela alcuni interessanti retroscena sui propositi di Elkann nei confronti di suo cugino Andrea Agnelli dopo le ultime vicende che hanno coinvolto la Juventus dentro e fuori dal campo.

Il titolo proposto da Belpietro lascia pochi dubbi: “Guerra degli Agnelli: John vuol disfarsi di Andrea”, titola il quotidiano La Verità.

“«Inadeguato. Non all’altezza. Non più adatto. Ormai impresentabile». Questi i termini su Andrea Agnelli affiorati ieri a Torino durante la riunione ristretta che John Elkann , in veste di proprietario della Juventus (attraverso la Exor), ha convocato d’urgenza fin da sabato pomeriggio per discutere la strategia migliore per affrontare i guai derivanti dalle più recenti «imprese» del vertice societario del club”, si legge sul quotidiano nella sua versione online.

“Lo sfogo, che qualcuno ha definito «inusuale» in raffronto alla abituale prudenza di John, è avvenuto alla presenza dei legali di fiducia, consultati per affrontare il problema e valutare le conseguenze dell’inchiesta che vede indagati tre fra i massimi dirigenti del club e tre ex responsabili di primo piano”.

“La Verità” riferisce che “c’è il massimo riserbo sui nomi degli avvocati presenti. Si parla di due esperti di diritto sportivo e due di diritto societario dello studio Bonelli-Erede-Pappalardo di Milano (dove lavora anche l’ex ministro Angelino Alfano). (…)”.

“In questo momento il proprietario della Juve – come avrebbe confidato domenica al suo amico Carlo Ratti, un architetto torinese di grande fama – è «pentito» di non essere intervenuto mesi fa quando l’atteggiamento di Andrea, insieme alla sua crescente superbia e mancanza di ragionevolezza, aveva portato John a pensare che si fosse «montato» e avesse «perso la testa» creando molti danni alla Juventus (…)”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie