lunedì, 6 Dicembre 2021

Moggi: “Allegri dice che la Juve ha giocato bene? È un allenatore, non poteva dire diversamente…”

Condividi

L’ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi ai microfoni di Radio Bianconera ha commentato il disastroso risultato rimediato dai bianconeri in Champions League contro il Chelsea uscito vittorioso da Stamford Brige per 4-0.

“Questa è una squadra in ricostruzione, l’ha detto la stessa Juventus, per cui qualsiasi risultato può essere buono – ha esordito Moggi. Può essere buono lo 0-2 contro la Lazio ma poi, di contro, arriva il 4-0 con il Chelsea, che evidenzia i limiti della squadra che si erano già visti in precedenza. È una strada che deve essere rifatta, i risultati saranno quelli che saranno, sperando che siano i migliori possibili”.

“La Juve è stata inguardabile e quando ho sentito Allegri dire che nel primo tempo ha giocato bene, ho solo pensato, e lo avranno pensato in tanti, che era un allenatore e che non poteva dire niente di diverso… C’è poco da dire, c’è da accettare la situazione, tirarsi sù le maniche e rimettere in sesto una squadra che ha dei vuoti notevoli. Non c’è neppure da rimproverare i giocatori perché loro fanno quello che possono, e non possono andare al di là delle loro qualità. Ieri ci siamo trovati indifendibili di fronte al Chelsea, campione d’Europa in carica e capolista in Premier League”.

“Purtroppo i giocatori migliori non si sono fatti trovare – ha continuato Moggi -, correvano più di noi, oltre che essere tatticamente superiori. Ci siamo illusi all’andata. Queste partite non devono scoraggiare ma alimentare il pensiero di voler diventare come loro, che deve essere più dei dirigenti che dei giocatori”.

“Come gestirei Ramsey? Non l’avrei preso – ha dichiarato secco Moggi. È uno che soffre il dolore più di altri, si tira fuori dalla lotta… da gestire c’è poco. C’è da prendere il buono di quello che può dare, perché lui sa giocare ma ha il fisico che non l’aiuta. Quelli che hanno una cartella clinica di questo tipo è meglio lasciarli perdere“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie