Trezeguet: “Del Piero fuori dalla dirigenza Juve? Si può sistemare prendendo un caffè insieme”

243

Dopo aver lasciato il suo ruolo di Brand Ambassador della Juventus, l’ex bianconero David Trezeguet, nel corso di un’intervista a la Gazzetta dello Sport si è soffermato sulla scelta della Juventus di portare a Torino Cristiano Ronaldo. Una scelta avventata per molti, ma non per Trezeguet:

Il più grande colpo, invece, prendere Cristiano Ronaldo, perché nessuno aspettava CR7 in un club che ha sempre avuto la grande attenzione al bilancio nel dna. Certo, c’è stato qualche problema con i compagni, si è visto, ma ha segnato 100 gol“.

Trezeguet ha aggiunto: “Nessuno come Zidane ha saputo gestirlo. Forse alla Juve è mancato un certo dialogo. Un allenatore può prendere un giocatore, fargli vedere una partita e dire: ‘Guarda, hai camminato per 90 minuti. Dammi una mano a vincere’. Ci sono giocatori che ti fanno vincere e non puoi averli contro. Ronaldo ti fa vincere, e anche Dybala. Altri, con tutto il rispetto, meno”.

Nel corso dell’intervista Trezeguet ha anche parlato dello storico capitano bianconero Alessandro Del Piero, che per moltissimi tifosi potrebbe ricoprire un ruolo da dirigente alla Juventus: “Non so perché Del Piero non sia alla Juve. È per l’ultimo rinnovo di contratto? Non lo so. Una cosa così però per me si può sistemare prendendo un caffè insieme“.

Infine, due domande a risposta secca.
C’è da giocare la partita della vita, che allenatore si chiama? “Marcello Lippi“.
Sempre la partita della vita, c’è un rigore, chi lo calcia? “Del Piero“.