Morata preso di mira dai tifosi in Spagna. Il ct lo difende: “Non è giusto criticarlo, bisognerebbe alzarsi e applaudirlo”

154

Serata amara per Alvaro Morata che ieri nel corso della sfida Spagna-Portogallo è stato fischiato e insultato pesantemente dai tifosi presenti al Wanda Metropolitano e sui social, a causa di alcune occasioni da rete sprecate.

Diverse le occasioni da gol sciupate da Morata nel corso del match, che hanno poi portato i tifosi a prendere di mira l’attaccante spagnolo. A difendere prontamente l’attaccante spagnolo, il ct della Spagna, Luis Enrique, nel corso della conferenza stampa post partita:

“Non mi preoccupano le occasioni sbagliate. Morata è stato sempre attivo, pressando al massimo i difensori avversari, ha fatto un gran lavoro al quale si aggiungono buone giocate. Non è giusto criticarlo, bisognerebbe alzarsi e applaudirlo. Io l’ho visto bene sia dal punto di vista fisico che morale, ma evidentemente non capisco nulla di calcio…”, ha concluso con sarcasmo il ct spagnolo.