Inter, la festa è già finita. Zhang taglia gli stipendi ma la squadra si ribella

1315

All’Inter la festa scudetto è già finita. Nemmeno il tempo di stappare una bottiglia di champagne che alla Pinetina, è tornata a imperversare la rabbia.

Tutta colpa di Steven Zhang che ha deciso di tagliare alla squadra (giocatori e staff) una o due mensilità di stipendio e i premi scudetto previsti nei singoli accordi, come conseguenza della crisi grave crisi economico-finanziaria che sta attraversando la società nerazzurra.

Denari che andrebbero a essere spalmati nelle prossime due stagioni. Secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport “Steven Zhang ha incontrato la dirigenza al completo, illustrando la situazione del club e spiegando come e dove intervenire”. Uno dei punti dolenti del bilancio dell’Inter è proprio la crescita del costo del personale che è diventata insostenibile.

A breve, forse già lunedì, il presidente parlerà anche ai giocatori, proprio per ribadire gli stessi concetti”.

Di fronte all’austerity annunciata, lo spogliatoio è già deciso a fare muro: non c’è disponibilità a rinunciare né alle mensilità né al premio scudetto inserito nei rispettivi contratti. Una situazione di tensione che potrebbe dare il la anche ad addii pesanti, a partire da Lukaku.