Ceferin: “Grandi club in Superlega? La Juve era in Serie B…”

581

La nascita della Superlega, annunciata nelle scorse ore, ha fatto esplodere la furia del presidente della UEFA Aleksander Ceferin, in particolare nei confronti del presidente della Juventus Andrea Agnelli, accusato di avergli nascosto fino all’ultimo il progetto.

Il presidente della UEFA al termine del Comitato Esecutivo ha commentato con toni aspri la nuova iniziativa: “Non posso che sottolineare come in questo momento la UEFA e il mondo del calcio siano uniti contro la proposta egoistica di pochi club motivati dall’avidità e da nient’altro. Siamo tutti uniti contro questo progetto senza senso“.

Ceferin ha poi aggiunto:Perché questi club creano la Superlega? Perché non sono gestiti bene. Vogliono essere famosi, ma diventeranno famosi nel modo sbagliato. Sono felice che siano venuti fuori, così tutti sapranno chi davvero ama il calcio”.

Il numero uno UEFA ha poi proseguito contestando la mancanza di meriti sportivi nella Superlega: “Questi sono i cosiddetti grandi club… è chiaro che i grandi club di oggi non sono stati sempre grandi club. Nel calcio le cose cambiano: la Juventus era in Serie B…, il Manchester United prima di Ferguson non so dove fosse e l’Aston Villa allo stesso tempo era un grande club”.