Paolo De Paola: “SuperLega fa apparire Agnelli come un traditore, ma io la trovo una rivoluzione giusta. Reazione di certi personaggi è perché Uefa e Fifa perderanno potere”

1274

L’ex direttore di Tuttosport Paolo De Paola, ha parlato di SuperLega ai microfoni di TMW Radio.

De Paola va controcorrente rispetto alla stragrande maggioranza dei giornalisti e afferma che la SuperLega “è una bomba che spacca l’Uefa e fa apparire Agnelli come un traditore, ma io la trovo una rivoluzione giusta, servirà a dare competitività a campionati nazionali come quello italiano che negli ultimi venti anni è stato vinto sempre da Juventus, Inter e Milan. Per i club medio piccoli è una grande opportunità”.

Il giornalista invita tutti a seguire ciò che accade nel Basket, in USA: “Il modello NBA è un modello da seguire, si potranno trovare mille modi per fare un campionato europeo di grandissimo livello. Si potranno creare dei draft per scegliere i futuri campioni e cercare di rendere più attrattivi campionati dell’est Europa”.

Insomma secondo il Direttore “si va verso uno spettacolo migliore, la reazione di certi personaggi è data solo dal fatto che certi organismi perderanno potere come Uefa e Fifa. La formula può essere vincente e popolare”, sentenzia De Paola.