Luciano Moggi: “La Juve l’avrebbe vinto quello che ha vinto, anche senza CR7”

135

Ai microfoni di Radio Bianconera l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, si espresso in merito agli attacchi indirizzati a Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse portoghese è stato bersagliato dalle critiche per via della sua prestazione incolore in occasione della sfida di Champions contro il Porto, costata l’eliminazione dei bianconeri, seguita poi da una brillante performance in occasione della sfida di campionato contro il Cagliari.

Anche i campioni vanno criticati – ha commentato Moggi -. Lo dice uno che ha avuto Maradona, che era di un altro pianeta. I tifosi hanno in mente un idolo, ma con questo idolo la Juventus è stata eliminata 2 volte agli ottavi di Champions League, mentre, senza di lui, è andata 2 volte in finale. Quello che ha vinto, la Juve lo avrebbe vinto anche senza CR7.

Certo, quello visto contro il Cagliari è un giocatore diverso da quello visto contro il Porto – ha aggiunto Moggi -, quello che conta è vedere la differenza di determinazione che in Champions non c’è stata e contro il Cagliari sì. Il giocatore si è sentito criticato e ha reagito. I tifosi hanno il diritto di fare il tifo e anche di criticare, ma devono fermarsi lì, non devono fare i dirigenti, in Italia sono tutti direttori sportivi, ma in realtà di bravi direttori sportivi ce ne sono pochi”.