giovedì, 13 Giugno 2024

Caso Suarez, Vittorio Feltri: “La Juve rischia sanzioni e addirittura condanne, per una faccenda priva di rilievo”

Condividi

spot_imgspot_img

Vittorio Feltri sul quotidiano Libero ha commentato il caso Suarez, alla luce della nuova nota della Procura di Perugia, che ha acceso i riflettori anche sulla Juventus, con la presenza di suoi tre dirigenti tra gli indagati:

“I dirigenti hanno pensato bene di sottoporre, presso l’Università di Perugia, l’attaccante a un esamino di lingua, quella di Dante, si fa per dire. Naturalmente essi hanno raccomandato alla commissione di essere di manica larga, non severa, e in effetti l’esaminando è passato per il buco della chiave.

Dove è l’indecenza? In fondo Suarez non sarebbe venuto dalle nostre parti per tenere conferenze letterarie, bensì solo per segnare dei gol, la cosa che sa fare meglio nella vita. Anziché lasciar correre, qualcuno si è indignato con i professori generosi e di buon senso, e la magistratura, che rischiamo ogni sera rincasando di trovare sotto il letto a spiarci, ha avviato una inchiesta giudiziaria.

Suarez di conseguenza non è stato importato nel Bel Paese e la Juve è sotto scacco, rischia sanzioni e addirittura condanne, per una faccenda priva di rilievo. Per adesso l’unico risultato ottenuto dai moralisti un tanto al chilo è di aver privato gli appassionati di calcio di un centravanti capace di giocate spettacolari”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie