sabato, 22 Giugno 2024

Tacchinardi: “Juve, manca il furore agonistico e Pirlo deve fare di più”

Condividi

spot_imgspot_img

L’ex centrocampista Alessio Tacchinardi, ai microfoni di TMW ha commentato anche la partita Benevento-Juventus che ha visto i bianconeri portare a casa solo un pareggio 1-1 contro gli uomini di Filippo Inzaghi.

Il commento di Tacchinardi:

“Nella gara contro lo Spezia appena è entrato Ronaldo ha cambiato la squadra e la partita. Questa Juve senza Ronaldo soffre tanto, perché alla fine o segna lui o segna Morata.

È stato un grande errore non portare Ronaldo a Benevento, la squadra di Inzaghi meritava rispetto per ciò che ha fatto. Non capisco perché non portare il portoghese, anche per mezz’ora finale, considerando che in Champions la qualificazione è già in tasca“.

Tacchinardi ha continuato:

“Ci sono pochi giocatori a fare gol, è questo il vero problema di Pirlo. Morata sta facendo un lavoro incredibile, si è presentato a Torino cattivo e motivato.

Mi piacerebbe vedere una squadra dallo spirito diverso, soprattutto quando c’è da leggerle le partite, quando c’è anche da sporcarle e portarle alla vittoria in ogni modo anche in campi delicati.

Non si vede più la stessa Juve. Anche in Champions, se non segna Morata la partita non la porti a casa. Speravamo in un cambio di passo dopo la sosta, cosa che non c’è stato. Non c’è da vergognarsi nel dire che la Juve è dipendente da Ronaldo, ma allo stesso tempo non ci si può nascondere dietro il suo giocatore migliore.

Serviva una prestazione da Juventus, magari i giocatori senza il portoghese si sentono meno protetti. È una mancanza di personalità.

Bisogna dare a Pirlo il tempo di sbagliare, ma non mi piace l’atteggiamento della squadra. Quello di ieri è un 11 di spessore, ma devi comandare la partita con personalità. Manca il furore agonistico e l’allenatore deve fare di più.

Guardate ieri Inzaghi, per guidare la squadra invadeva l’area tecnica avversaria… mi dà l’impressione che la Juve voglia essere una squadra ‘fighetta’. Ma le partite devi vincere sporcandoti. La più bella Juve l’ho vista nel primo tempo con la Lazio, ma il processo deve essere accelerato”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie