Zazzaroni si dissocia dagli attacchi all’allenatore bianconero: Mi chiedo cosa la gente si aspettasse da Pirlo? Ha sbagliato solo una cosa

141

Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello sport si dissocia dall’accanimento mediatico nei confronti dell’allenatore della Juventus Andrea Pirlo dopo che questi è uscito sconfitta dallo Stadium nella sfida di Champions contro il Barcellona.

Il giornalista, parlando a Tutti Convocati su Radio 24 ha espresso le sue considerazioni, assolvendo parzialmente l’allenatore della Juventus:

Mi chiedo cosa la gente si aspettasse da Pirlo, è stato preso per ritornare ad un modello di allenatore-gestore meno tattico” – dice Zazzaroni.

Se tu alla Juve togli Ronaldo, De Ligt, Chiellini…un neo allenatore ha bisogno dei grandi giocatori, è chiaro che vada in difficoltà. Pirlo sbaglia quando dice che ci sono giocatori che non hanno mai fatto la Champions, sono solo Chiesa e Kulusevski, gli altri l’hanno giocata tutti. Non va bene come inizio, ma è un percorso molto complesso”, sostiene Zazza.

Certamente, le eventuali colpe sono da ricercare altrove visto che a fare il mercato ci ha pensato Fabio Paratici che ha praticamente imposto a Pirlo il centrocampo attuale, creato per esempio grazie allo scambio Pjanic-Arthur concretizzatosi ben prima che il neo allenatore della Juve fosse ufficializzato come tale.