L’ex Tricella: “I giudizi sulla Juve sono un po’ troppo squilibrati. Qualitativamente è una rosa di alto valore”

504

Roberto Tricella, ex calciatore di Juve e Verona, è stato raggiunto dai microfoni di TuttoJuve.

Il doppio ex ha detto la sua proprio sulla imminente sfida di campionato tra Juventus e Verona:

Il Verona ha iniziato bene la stagione, non possiede le stesse potenzialità dello scorso anno ma è una squadra comunque compatta”, esordisce l’ex.

La Juventus in forma, chiaramente, è in grado di far sua la partita, ma la palla è rotonda e tutto può sempre accadere. Al di là del risultato sarà una sfida combattuta, anche perché dall’altra parte c’è Juric che è un allenatore che scende in campo sempre con il coltello tra i denti. La posizione di classifica è tranquilla, arriveranno allo Stadium con la mente sgombra”.

Tuttavia spiccano le parole di Tricella in merito alla qualità della Juventus attuale:

La Juventus per il 70% è rimasta la stessa squadra e quindi c’è già una quadratura. Bisognerà solo capire quale sarà la funzione dei nuovi arrivi, se riusciranno o meno ad innalzare ancor di più il livello di questa rosa. Alla fine in difesa giocheranno sempre gli stessi, a centrocampo c’è qualche variabile e in attacco Morata ha sostituito Higuain, in più ci sono quei calciatori che devono ancora dimostrare tutto il loro valore”.

Qualitativamente è una rosa di alto valore, penso che i giudizi siano un po’ troppo squilibrati. Ci sono molti giovani che devono ancora integrarsi, poi come dicevo ci sono dei giocatori come Ramsey che rispetto allo scorso anno è in netto miglioramento. Mi sembra più continuo, più consapevole di cosa significa giocare in Italia e per questo è come se fosse un nuovo arrivato”.