Lite Ronaldo-Spadafora, Ravezzani: “Una delle situazioni più umilianti degli ultimi anni per le nostre istituzioni”

1099

Il giornalista Fabio Ravezzani ha brevemente commentato su Twitter le recenti dichiarazioni del Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, sulla presunta violazione del protocollo da parte del fuoriclasse portoghese Cristiano Ronaldo.

La vicenda è nota e ha creato numerosi dibattiti: il Ministro Spadafora nel corso di un’intervista, riferendosi al campione portoghese, aveva commentato: “Penso che, senza le autorizzazioni specifiche, Ronaldo abbia violato il protocollo“.

Un commento che non è piaciuto a CR7, che su Instagram ha replicato: “Sto rispettando il protocollo, non l’ho infranto come ha detto una persona di cui non faccio il nome. È falso”.

Finita qui? No, dal momento che la precisazione del fuoriclasse bianconero ha evidentemente infastidito il Ministro Spadafora, che ai microfoni dell’Ansa ha duramente replicato:

“La notorietà e la bravura di certi calciatori non li autorizza ad essere arroganti, irrispettosi verso le istituzioni e a mentire: anzi, più si è noti più si dovrebbe avvertire la responsabilità di pensare prima di parlare e di dare il buon esempio”.

Uno scambio di battute non consono ad un esponente del Governo, come rilevato da Ravezzani, che ha commentato:

“Il duello verbale Cr7-Spadafora è una delle situazioni più umilianti degli ultimi anni per le nostre istituzioni“.