Boniek: “Napoli non partito e Juve in campo, sembrava una barzelletta”

427

L’ex giocatore e attuale presidente della Federcalcio polacca, Zibgniew Boniek, ai microfoni di Radio anch’io Sport in onda su RadioRai, ha commentato la mancata sfida Juventus-Napoli, non disputata a causa dell’assenza della squadra azzurra.

Le parole di Boniek:

“Anche da noi ci sono stati questi problemi e non è un problema recuperarle. Il problema è per le gare UEFA, quelle non le puoi recuperare e si rischia di perdere a tavolino.

In Italia mi ha colpito che il Napoli non sia partito e che la Juventus fosse in campo, sembrava una barzelletta. Bisognava decidere prima.

Sull’ipotesi play-off, Boniek ha commentato:

“Non sono cose facili da decidere perché ognuno avrà la sua idea. Speriamo che ci dia tregua questo maledetto covid. Noi abbiamo già deciso che dopo il 50% delle gare se non si può giocare resta valida la classifica“.

Boniek ha poi espresso un commento sulla scelta dei bianconeri di affidare la panchina ad Andrea Pirlo:

Chiunque può fare l’allenatore della Juventus. Sarri ha vinto la scudetto anche se è stato allontanato. Poi per la Champions League è più difficile.
A me Andrea piace molto perché è tranquillo e riflessivo. In campo era molto intelligente e se riesce a fare lo stesso con i calciatori può fare bene“.