Chirico: “Casa Cairo senza regole. Juve sempre in mezzo, sugli altri si insabbia tutto”. Poi provoca: “Vuoi vedere che ora spunta il caso Cuadrado”

18

Il giornalista Marcello Chirico torna sulla questione Suarez-Juve, per denunciare l’accanimento mediatico contro la società bianconera.

“Ci sono esimi giuristi che confermano: da quanto emerso da Perugia non c’è nessuna responsabilità della Juventus, nessun illecito sportivo, la Juventus per il popolo è colpevole”, tuona ancora una volta Marcello Chirico.

E allora “vuoi vedere che dopo il caso Suarez, spunta anche un caso Cuadrado?”, dice Chririco in riferimento all’esame di italiano sostenuto dal colombiano nella sede di Torino dell’Università per Stranieri di Siena, funzionale anch’esso per l’ottenimento dello status di comunitario.

Ma allora perché continuano? Perchè il sentimento popolare collettivo viene continuamente alimentato da intercettazioni che continuano ad essere pubblicate”, spiega il giornalista di fede bianconera.

Le intercettazioni hanno oltrepassato i limiti consentiti tant’è che “il procuratore capo di Perugia Cantone ha detto basta con la fuga di notizie, ma chi se ne frega”. Ma “a casa Cairo certamente se ne fregano delle regole e delle leggi”, dice Chirico riferendosi alle testate giornalistiche dirette dal Patron del Torino.

La Juve sta sempre in mezzo, da calciopoli all’esame Suarez “ma degli altri non se ne parla mai…”.