Il Giornale: “Paratici è già sulla porta d’uscita”

45

Bufera sull’attaccante del Barcellona, Luis Suarez, e sull’Università per Stranieri di Perugia, a causa dell’esame di italiano sostenuto dal calciatore uruguaiano, sul quale indaga la Guardia di Finanza.

Suarez non risulta tra gli indagati, così come la Juventus, anche se non manca chi cerca di addebitare ai bianconeri parte della responsabilità nella vicenda, visto che nelle scorse settimane aveva manifestato interesse per il suo cartellino.

A commentare la vicenda anche Davide Pisoni su il Giornale, che punta i riflettori sul direttore sportivo Fabio Paratici:

È il momento più difficile per Fabio Paratici. È suo il nome del primo dirigente della Juventus accostato alla storiaccia dell’esame farlocco di Luis Suarez. Tirato in ballo nelle intercettazioni dagli indagati dell’ateneo di Perugia, che lo considerano addirittura ‘più importante di Mattarella‘.

La serenità dettata dalla convinzione di non avere fatto nulla va di pari passo con il fastidio per una ribalta che ha un sapore completamente diverso da quella del luglio 2018, quando fu considerato l’artefice del colpo Cristiano Ronaldo. […]

E ora è difficile immaginare che questa vicenda non abbia comunque conseguenze nelle stanze della Continassa, considerato il danno d’immagine. Paratici non è ancora un uomo solo: ieri fonti juventine smentivano con un gioco di parole, ‘Sembrerebbe ma non è, avrebbe ma non ha…’, la frase di Paratici al rettore della Statale, Maurizio Oliviero, rivelata dalla Stampa: ‘Promuovete Suarez’.

Il club bianconero ostenta tranquillità sull’operato di Paratici, che non avrebbe mai partecipato in prima persona all’organizzazione dell’esame, ma solo riportato allo stesso Oliviero i ringraziamenti dello staff di Suarez per l’accoglienza ricevuta: una chiamata tra l’altro non effettuata dal cellulare di Paratici. […]

Nel frattempo, secondo numerose indiscrezioni, la nuova Roma di Friedkin, alla ricerca del suo prossimo direttore sportivo, avrebbe concentrato la sua attenzione proprio su Fabio Paratici, che avrebbe il profilo ideale ricercato dai giallorossi.