Dopo l’ok del Piemonte, ecco il piano della Juve per la riapertura dello Stadium

38

La Juventus è al lavoro per garantire l’accesso dei tifosi all’Allianz Stadium, dopo che il Governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio ha chiesto la riapertura dello stadio bianconero al pubblico («Ho trasmesso a Roma il dossier della Juventus col parere positivo della Regione. Tornare alla normalità si può, con grande rispetto delle regole per la prevenzione dei contagi»).

La Juventus si muove ancora una volta per prima: Termoscanner automatici per la rilevazione della temperatura, ingressi/uscite del pubblico scansionati e su prenotazione (così come i parcheggi), calcolo della distribuzione delle persone nell’impianto, partendo da un primo step di 8.000 spettatori che equivalgono a poco meno del 20% della capienza.
Ora si attende l’autorizzare del ministero della Salute.

C’è da dire che a livello nazionale é già stato presentato qualche settimana fa dai venti club di A un dossier che punta a un pubblico tra il 25 e il 40 per cento della capienza degli stadi.

Per fare un esempio i limiti massimi consentirebbero 34 mila spettatori a San Siro, 30 mila all’Olimpico di Roma e 17 mila all’Allianz Stadium.