domenica, 21 Aprile 2024

Allegri a The Athletic: “9 scudetti hanno cambiato la percezione”

Condividi

spot_imgspot_img

Allegri a The Athletic: '9 scudetti hanno cambiato la percezione. Ogni anno 3 nuovi elementi dalla Next Gen alla Juventus'

Massimiliano Allegri parla a The Athletic:

GIOVANI DA PRIMA SQUADRA – “Quest’anno, molti giovani giocatori sono nella prima squadra. Molti dei nostri ragazzi giocano per altre squadre in Serie A. Il club ha fatto un ottimo lavoro. Per essere sostenibile, il calcio italiano deve seguire questa strada.”

SOCIETA’ DIVERSA – “La società è cambiata. Gli anni passano e non ce ne rendiamo conto, ma anche le generazioni cambiano. Stavo leggendo un articolo su La Repubblica l’altro giorno e dicevano che entro il 2035, l’obesità in Italia aumenterà al 31 per cento e il 27 per cento di coloro che ne saranno colpiti saranno giovani. Cosa ci dice questo? Ci dice che c’è meno passione per lo sport”.

DIBATTITO AMPIO – “C’è un dibattito più ampio da affrontare, ma dovrebbe iniziare con il governo per riportare i bambini allo sport.”

IL RITORNO – “Quando sono tornato (per il mio secondo mandato come allenatore capo, nell’estate del 2021), mi è stato chiesto di ringiovanire la squadra. L’obiettivo era far emergere tre giocatori della Next Gen ogni anno, ridurre il costo degli stipendi e rendere la squadra sostenibile pur rimanendo competitiva.”

LA GESTIONE – “Cerchi di sfruttare al meglio i momenti positivi. Poi sai che, dopo un po’, arriva la parte difficile. Tutti i giovani giocatori passano attraverso questo. Miretti e Fagioli l’hanno sperimentato. Anche Yildiz lo supererà. I giovani hanno alti e bassi. Non raggiungono la maturità fino ai 25, 26 anni. Chi ha più forza mentale ci arriva prima”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie