lunedì, 4 Marzo 2024

Allegri: “Contro l’Inter abbiamo tutti tutti, anche Djalò e Alcaraz”

Condividi

Allegri ha parlato in conferenza alla vigilia di InterJuventus:

Il tecnico parlerà in conferenza stampa a partire dalle 11.30. Potete trovare la diretta testuale scorrendo in basso. 

“Domani sera a Milano andremo tutti, abbiamo recuperato Chiesa e Rabiot. Abbiamo i due nuovi. Djalò è più dietro, Alcaraz oggi farà il primo allenamento. Andremo tutti a Milano”

Sarà una meravigliosa partita, una serata di sport, stadio esaurito, 80mila persone. Sappiamo della forza dell’Inter. Noi stiamo molto bene. Dobbiamo continuare il percorso, è una tappa e poi ce ne saranno altre. Da qui alla fine dobbiamo fare molti punti per raggiungere il nostro obiettivo Champions”.

Su Alcaraz: “Mi soddisfa perché è un giocatore giovane, voglioso di far bene. Si metterà a disposizione. Ha voglia di imparare. Sono contento, ma è tutto da scoprire, arriva da un campionato completamente diverso. Djalò? E’ indietro, viene da un’operazione al crociato e lo stiamo inserendo. Verranno entrambi, sì”.

Chiesa Titolare? Oggi deciderò. Conta avere tutti a disposizione, siamo nella seconda parte della stagione. Oltre alla partita di domani mancano ancora tante partite, abbiamo due semifinali di Coppa Italia. Domani passaggio bello. Chi nega che non sia bella e importante la partita… Soprattutto una bella serata. Da vivere e giocarsi con le armi migliore, sapendo di avere una squadra davanti che sta facendo cose importanti”. 

“Voglia e convinzione di fare risultato. Poi vedremo come sarà il risultato, chi sarà stato il più bravo, dobbiamo fare una bella prestazione perché è una serata e un test importanti”.

“I vecchi sono abbastanza giovani, la squadra è serena, ha lavorato bene. La partita è bella e difficile. Loro sono primi, noi secondi. Non è che domani finisce il campionato. Ci sono ancora tantissime partite. Decisivi saranno i punti fatti da oggi fino alla fine del campionato”.

“Non è uno snodo decisivo per il campionato. Con i tre punti fai due pareggi e tu due vittorie e prendono punti. Passettino alla volta. Servono i punti per la Champions, l’obiettivo nostro della stagione. Domani? Non c’è da parlare, ragionare, quando ci sono queste partite è bello che tutti parlano e dicono, a fare lo fanno i giocatori in campo. I ragazzi devono giocare sereni, divertirsi, giocare una partita sui nostri limiti, sapendo che siamo in una buona condizione”. 

MERCATO – “Pezzi pregiati in vetrina? Rabiot è importante e pesante dentro e fuori dallo spogliatoio. E’ della Juventus e sono contento. Cambiaso? Sono voci di mercato, non parlo. Fanno solo piacere, dovrebbe far piacere alla società, ha un valore patrimoniale importante, ragazzi giovani che possono dare un futuro alla Juventus”.

VINCERE O NON PERDERE – “Pareggio o vittoria? Noi andiamo per fare un risultato positivo, è normale. E’ bella da giocare. Vediamo alla fine della partita”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie