venerdì, 19 Luglio 2024

Pavan: “Come si permette Acerbi di fare i conti in tasca alla Juve, quando l’Inter vive con un indebitamento Record”

Condividi

spot_imgspot_img

Sarà un 2024 caratterizzato dal duello tra Juve e Inter. Duello acceso già sul finire del 2023 dalle dichiarazioni di Acerbi a cui Massimo Pavan prova a rispondere a tono.

Ci sono verità e bugie, una verità e’ che il bilancio dell’Inter non è dei migliori e che non ne parla nessuno, forse i vari media dovrebbero dirlo più spesso e con maggiore frequenza, quindi fa specie che un calciatore dell’Inter, una squadra che vive con un indebitamento record si permetta di parlare di bilanci altrui, oltretutto di una società che doveva partecipare alla Champions ma che è stata ingiustamente penalizzata e costretta ad una perdita pesantissima”, ha scritto il giornalista juventino. 

La Juventus in estate non è stata messa nella possibilità di competere con le altre formazioni, Inter in primis, non ha battagliato con i nerazzurri per Frattesi e per altri giocatori, praticamente costretta a non fare mercato in ottica di autofinanziamento”.

Infine si legge su Tuttojuve: “L’unico acquisto è stato Timothy Weah, l’americano è costato tredici milioni di euro, unico colpo del calciomercato, se la Juventus avesse avuto a disposizione gli 80 milioni della partecipazione champions avremmo avuto un altro mercato e sicuramente non ci staremmo sorbendo la grande bugia della Juventus favorita perché non gioca la Coppe”.

Ma non è tutto: “

Lo stesso difensore dell’Inter Acerbi ha messo le mani avanti nonostante il vantaggio in classifica: «Ricordo alla gente che dice che l’Inter è la squadra più forte del campionato che come sono arrivati tanti giocatori forti, sono andati via tanti giocatori forti.  La Juventus ha speso 200 milioni per gente come Bremer, Chiesa e Vlahovic. Noi abbiamo preso dei parametri zero. Dobbiamo essere equilibrati, sappiamo chi siamo e cosa vogliamo»”.

La Juventus per prendere questi tre giocatori ha fatto partire Dybala, De Ligt e Ronaldo, tre ingaggi che erano rispettivamente di 10 milioni, 12 e 30 milioni, in pratica risparmiando 104 milioni lordi annui di ingaggio aggiungendo 70 milioni circa della vendita di De Ligt”. 

Insomma parlare di spesa da 200 milioni e’ una grande bugia, quasi come dire che il var in campionato e’ equo e che Juventus ed Inter fino ad ora hanno avuto lo stesso trattamento…

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie