lunedì, 15 Luglio 2024

Acerbi fa i conti in tasca alla Juve, ma l’Inter non è da meno: Nerazzurri spendono 177 ml in tre anni

Condividi

spot_imgspot_img

Dopo il pareggio contro il Genoa, Francesco Acerbi si è rivolto ai microfoni mettendo in luce la reale candidatura della Juventus alla conquista dello Scudetto.

Acerbi ha collegato questa considerazione agli ingenti investimenti effettuati dalla Juventus sul mercato negli ultimi anni, superando nettamente quelli dell’Inter. “Dicono che dobbiamo stravincere il campionato. Ma mi viene in mente la Juve che per Vlahovic, Chiesa e Bremer ha speso 200 milioni, noi invece parametri zero. Cerchiamo di essere equilibrati”, ha sottolineato Acerbi dopo Genoa-Inter.

Queste dichiarazioni hanno generato polemiche, con alcune interpretazioni che le vedono come un tentativo di alleviare la pressione sugli avversari.

Analizzando i dati delle ultime sessioni di mercato, emerge che la Juventus ha effettivamente investito molto più dell’Inter. Nella stagione 2021/22, i bianconeri hanno speso quasi 136 milioni di euro, contro i 64 milioni incassati dalle cessioni. L’acquisto di Vlahovic ha rappresentato un notevole investimento, con 83,5 milioni di euro pagati alla Fiorentina.

Negli anni successivi, la Juventus ha continuato a investire consistentemente, con una spesa totale di 324 milioni di euro nelle ultime tre stagioni. Nonostante ciò, l’Inter non è rimasta a guardare, spendendo comunque 177,43 milioni di euro nello stesso periodo, quasi la metà rispetto alla Juventus.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie