domenica, 21 Aprile 2024

Frosinone-Juve, Allegri: “Non ci sarà Chiesa. Rabiot sta bene e gioca”

Condividi

spot_imgspot_img

Queste le parole di Massimiliano Allegri, alla vigilia della partita contro il Frosinone: “Non penso alle diffide e alla Roma, quella di domani con il Frosinone è la partita più importante del campionato. Dobbiamo fare risultato in tutti i modi“.

“La trasferta di Frosinone è insidiosa per vari motivi. È vicina al Natale, quindi serviranno concentrazione e tecnica. In casa il Frosinone ha perso soltanto con il Napoli e in Coppa Italia è reduce dal successo per 4-0 al Maradona. Servirà serietà, vogliamo passare il Natale nel migliore dei modi”.

L’allungo dell’Inter? Dobbiamo guardare dietro e tornare in Champions. I nerazzurri sono i favoriti per lo scudetto, ma ci sono ancora tanti punti. Firmare per arrivare secondo e vincere la Coppa Italia? Non firmo per niente, facciamo un passo alla volta. Il primo obiettivo di domani è vincere e raggiungere i 40 punti”. Allegri guarda al futuro e taglia corto sulla multa ricevuta per le proteste arbitrali nel post gara di Marassi. “La multa? L’ho pagata e non ci voglio tornare. A Marassi abbiamo subito un gol facile e siamo stati puniti. Dobbiamo migliorare, anche nella percentuale realizzativa davanti”.

Poi l’annuncio: “Non ci sarà Chiesa, che ha sentito un fastidio in allenamento. Federico ha sentito un fastidio al tendine rotuleo in mattinata. Non era sereno e tranquillo, quindi lo lasciamo a casa. Ne giocheranno due tra Vlahovic, Milik e Yildiz. L’importante è fare risultato a prescindere da chi scenderà in campo. Arek ha giocato un po’ meno, ma quando è entrato è stato determinante sia in area sia nella gestione della palla. Dusan è reduce da buone gare e ha 23 anni: nelle ultime partite gli è mancato solo il gol. Come tutti i giovani, deve trovare il giusto equilibrio mentale. È così per tutti, di solito la maturità si raggiunge a 27 anni. Rabiot? Sta bene e gioca“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie