sabato, 25 Maggio 2024

Attacco Juve sterile per colpa di Allegri? Non è proprio così: i dati

Condividi

spot_imgspot_img

La vittoria della Juventus non ha convinto tutti, o almeno non tutti i tifosi. Numerosi appassionati sui social si lamentano del “gioco” proposto in campo dalla squadra di Allegri in questa stagione. Alcuni lo definiscono troppo attendista e difensivo, altri addirittura accusano la Juventus di praticare il catenaccio. Ma cosa dicono le statistiche fornite da Sofascore?

In realtà, i dati smentiscono in parte le percezioni diffuse tra i sostenitori bianconeri. È vero che la Juventus ha segnato poco, solo 10 gol in 12 partite messi a segno dai suoi 4 attaccanti, un dato sicuramente preoccupante, come discusso in un articolo precedente.

Tuttavia, è falso affermare che la Juventus sia una squadra che non attacca. Dopo 12 giornate di campionato, la Juventus si trova al primo posto per “Grandi occasioni create”, con ben 33 azioni pericolose, superando Milan, Napoli e Inter. La domanda che sorge spontanea è: se la Juventus crea così tante opportunità, perché ha segnato solo 19 gol? La risposta è apparentemente semplice: i Bianconeri commettono molti errori, sia in fase di realizzazione con ben 2 Grandi opportunità mancate a partita di media…

… sia nella fase di rifinitura, con una precisione dei passaggi nella metà campo avversaria del 73,4%. Nonostante i tentativi evidenti di scambiare la palla a distanza ravvicinata per ridurre gli errori, la percentuale di precisione rimane relativamente bassa.

In conclusione, questi dati rivelano due problemi che vanno oltre il semplice “gioco”. La Juventus paga per un’eccessiva incertezza tecnica individuale e per la tendenza a cercare soluzioni offensive ambiziose, che spesso portano a errori. Sono aspetti tecnico-mentali su cui il Mister deve concentrarsi per migliorare i giocatori, ma è importante notare che il sistema di gioco produce comunque opportunità da gol.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie