sabato, 18 Maggio 2024

Moviola Juve-Verona, CorSport: “Feliciani è un disastro. Su Chiesa non era rigore?”

Condividi

spot_imgspot_img

Moviola Juve-Verona, Feliciani è un disastro. A certificare lo scandaloso arbitraggio è il Corriere dello Sport che scrive:

“Sbagliare è umano, perseverare è diabolico: Rocchi s’è intestardito, a Feliciani serve tempo, pure ieri non ha convinto, sempre in ritardo, sempre in balia degli eventi (pure due angoli negati alla Juve)”.

E sul rigore negato alla Juventus: Folorunsho su Chiesa, contatto rischioso (quello basso sulla sinistra) valutato di gioco, ma…”.

Guardate bene il piede di Chiesa! E’ agganciato.

GAZZETTA DELLO SPORT

Direzione incerta e insicura di Feliciani. Al 14’ annullato un gol alla Juve per un fuorigioco millimetri- co di Kean (il tacco è leggermente oltre Magnani) a inizio azione. Al 54’ tolto un altro gol dal Var a Kean che aveva leggermente colpito Faraoni al volto quando è partita l’azione. Il tocco di Moise non sembra cosi grave, col gialloblù che stramazza al suolo…

Feliciani (4): Non ha mai la partita in mano, richiamato dal Var sbaglia sul secondo gol annullato a Kean. Il colpo c’è ma è lieve, Faraoni esagera. Pugno di Gatti a Djuric ai limiti del rosso”.

TUTTOSPORT

“Nona presenza in Serie A per Ermanno Feliciani, la quarta in questa stagione. Nella prima partita diretta all’Allianz Stadium, non sbaglia sugli episodi anche grazie al Var. Ma la sua prestazione è contornata da tanti piccoli errori, e per questo non convince”.  
 
 
Sul primo gol annullato a Kean Feliciani è ben posizionato. Non c’è bisogno di rivedere il possibile fallo a inizio azione: il fuorigioco dello juventino invalida l’azione e la rete. Corretto anche l’annullamento del 2° gol di Kean. Nell’APP (Attacking Possession Phase) si concretizza un fallo su Faraoni, colpito da Kean al volto con il polso. Bene il VAR Nasca, giusta l’OFR, gol irregolare. Due silent check per dei possibili falli di mano, prima di Weah e poi di Folorunsho: in entrambi i casi giusto lasciar proseguire, l’impatto non è sul braccio. Siamo al limite del rigore su Chiesa poco dopo l’80’: nell’uno contro uno con Folorunsho cercano la palla, e l’attaccante sembra prendere il tempo ma punta il piede sul terreno e forse questo induce l’arbitro a non fischiare. Dal punto di vista disciplinare se la cava, ma nel 1° tempo manca un giallo a Gatti per un gesto di stizza ai danni di Djuric. 

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie