giovedì, 20 Giugno 2024

Chirico: “alla Juventus non è più vietato pronunciare la parola scudetto”

Condividi

spot_imgspot_img

Marcello Chirico parla di svolta alla Juventus, dopo la vittoria contro il Milan:

Prima notizia: alla Juventus non è più vietato pronunciare la parola scudetto. Seconda notizia: Vlahovic e Chiesa non si sa ancora se partiranno titolari contro l’Hellas Verona. Commentiamo la prima. È già un passo avanti rispetto a soltanto una settimana fa, quando Allegri ripeteva quasi in loop ad ogni conferenza stampa che l’obiettivo principale in casa Juve, per questa stagione, era qualificarsi alla prossima Champions”.

Nessuno in società lo contraddiceva e neppure gli ha mai chiesto di rettificare, perché erano e restano tutti allineati con il pensiero dell’allenatore. A cominciare dal padrone. Ad andare controcorrente erano solo i tifosi, gli unici rimasti a ragionare sempre in grande, come dovrebbe essere la regola alla Juventus”.

“Dopo però l’importante (e per certi versi inattesa) vittoria a San Siro contro il Milan, anche Max ha finalmente sdoganato quella parolina lì, seppur con le dovute precauzioni. “Nessuno la vuole ricacciare indietro la parola scudetto”, però, ha chiarito, “bisogna avere chiaro l’obiettivo che è la Champions, dopodiché faremo le valutazioni del caso”. Che significa: prima ci si assicura la qualificazione europea, dopodiché – se si continuerà a restare nel gruppo di testa – si potrà fare un pensiero anche al tricolore. Che adesso non viene più escluso a priori. Una piccola svolta”

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie