sabato, 13 Aprile 2024

L’allenatore del Lecce, D’Aversa fa mea culpa: “Juve? Il calcio d’angolo non c’era ma siamo venuti meno noi”

Condividi

spot_imgspot_img

D’Aversa, allenatore del Lecce, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Napoli.

Il tecnico è tornato sulla gara persa contro la Juve:

Non era doveroso vincere con la Juventus. Abbiamo concesso veramente poco con un atteggiamento aggressivo, ma non abbiamo portato un risultato decisivo a casa. Sul calcio d’angolo, anche se non c’era, siamo venuti meno noi. Dove? Abbiamo fatto un’ottima fase difensiva, non ricordo parate di Falcone. Nella parte finale si poteva far meglio. Non è che tutte le squadre vanno a Torino e creano 20 palle gol”.

“Le scelte a centrocampo dipendono anche dal centrocampo della squadra avversaria. Quando si perde una partita non si può essere contenti, ma va analizzata come si deve, chi avevamo contro, il nostro percorso, il fatto di aver vinto col Genoa che poi fa 4-1 alla Roma”.

Alle volte ci sono situazioni di campo in cui non si arriva al tiro. Giocavamo contro la Juventus e non è sempre possibile tirare 19 volte come accaduto contro la Lazio. L’aspetto positivo è che non ricordo parate di Falcone. Dobbiamo essere più bravi quando la palla l’abbiamo noi, giocando con consapevolezza dei nostri mezzi. Abbiamo pensato a lavorare sul Napoli, è normale ci sia la volontà di tirare maggiormente in porta“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie