lunedì, 22 Aprile 2024

Xavier Jacobelli: “Ecco cosa dovrebbe fare la Juve per evitare la squalifica Uefa”

Condividi

spot_imgspot_img

Xavier Jacobelli, editorialista di Tuttosport ha spiegato che cosa dovrebbe fare la Juventus per evitare la squalifica UEFA. Questo il suo intervento

“L’Uefa prenderà una decisione sulla Juve per la potenziale violazione del Fair Play Finanziario dopo la finale di Istanbul fra Manchester City e Inter. A comunicarlo direttamente a Gabriele Gravina, presidente della Figc e vicepresidente Uefa, è stato lo stesso numero uno di Nyon, Alexander Ceferin nella tribuna d’onore della Puskas Arena di Budapest, teatro della finale di Europa League vinta dal Siviglia sulla Roma”.

Il primo dicembre scorso, la federcalcio europea aveva comunicato: “La Prima Camera del Cfcb (l’organo di controllo finanziario dei club), ha aperto un’indagine formale nei confronti della Juventus FC per potenziali violazioni delle norme sulle licenze per club e sul fair play finanziario. L’inchiesta della Prima Camera del Cfcb si concentrerà sulle presunte violazioni finanziarie recentemente rese pubbliche a seguito del procedimento condotto dalla Consob e dalla Procura della Repubblica di Torino».

Il patteggiamento con la giustizia sportiva italiana ha chiuso definitivamente le pendenze bianconere di fronte ai tribunali della Figc, ma, adesso, il club bianconero aspetta di conoscere le risoluzioni dell’Uefa. Il cui atteggiamento potrebbe essere clemente se la nuova dirigenza bianconera facesse retromarcia sulla Superlega, sostenuta da Andrea Agnelli quand’era presidente del club torinese”.

“Davanti alla Corte europea di Giustizia, che si pronuncerà a cavallo tra la fine di giugno e la prima metà di luglio, pende il ricorso presentato da Juve, Real e Barcellona reclamanti la possibilità di organizzare un nuovo torneo. L’avvocatura della stessa Corte ha affermato che i tre club possono farlo, ma uscendo dall’Uefa la quale, non casualmente, ha ricordato:

«In data 23 agosto 2022, la Prima Sezione CFCB ha concluso un accordo transattivo con Juventus FC. Il presente accordo transattivo è stato concluso sulla base delle informazioni finanziarie precedentemente presentate dalla Società relative agli esercizi chiusi nel 2018, 2019, 2020, 2021 e 202. Nel caso in cui, dopo la conclusione di questa indagine, la situazione finanziaria del club fosse significativamente diversa da quella valutata dalla Prima Sezione Cfcb al momento della conclusione dell’accordo transattivo, o se emergessero o venissero a conoscenza fatti nuovi e sostanziali, la Prima Sezione Cfcb si riserva il diritto di rescindere l’accordo transattivo, intraprendere qualsiasi azione legale ritenuta opportuna e imporre misure disciplinari in conformità con le Regole procedurali Uefa applicabili».

A mano a mano ci si avvicina al verdetto di Nyon si rafforza la sensazione che la decisione Uefa sarà, prima di tutto, eminentemente politica“.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie