martedì, 23 Aprile 2024

Inchiesta Juventus, ora ci si mette anche l’Uefa: Ceferin pensa alla stangata

Condividi

spot_imgspot_img

Inchiesta Juventus, La Gazzetta dello Sport preannuncia una possibile stangata dell’Uefa nei confronti della Juventus.

Secondo la Rosea, arrivare tra i primi 4 o vincere l’Europa League o anche la coppa Italia potrebbe non bastare alla Juventus per partecipare alle coppe europee nella prossima stagione. Ecco cosa scrive La Gazza:

“Se i tempi dell’inchiesta sulle plusvalenze si allungheranno, Nyon non attenderà i nostri giudici ma deciderà autonomamente il destino della Juve con la sua inchiesta parallela. C: il rischio è restare fuori dall’Europa almeno un anno. e le punizioni si scontano nella prima stagione “utile”, in caso se ne parlerebbe non prima del ’24-25″.

Se invece la Juve conquista un posto per una delle tre coppe, lo scenario cambia. Dopo la finale di Champions, il 10 giugno a Istanbul, l’Uefa dovrà definire la lista di tutte le squadre iscritte a Champions, Europa e Conference League”.

Naturalmente nessuno s’illude che per quel giorno la storia processuale sia chiusa. Accanto al nome Juve avremo un punto interrogativo. L’Uefa può concedere all’Italia un altro paio di mesi o giù di lì, diciamo fino a fine luglio/inizio agosto. Non oltre, perché a fine agosto (il 24 e il 31) un’italiana dovrà debuttare nei playoff di Conference”.

“La Juve ha infatti patteggiato sul Fair Play perché era fuori dai parametri. Se l’inchiesta dovesse dimostrare che le cifre comunicate sono false, il patteggiamento non sarebbe stato concesso”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie