martedì, 18 Giugno 2024

Inter, gli sponsor cinesi scappano via tutti: dal 2019 crollati gli introiti da 100Ml a 2Ml

Condividi

spot_imgspot_img

La qualificazione alla Champions potrebbe non essere sufficiente all’Inter per ripianare il buco di bilancio lasciato dallo sponsor Digitalbits.

La conferma arriva anche dalle parole di Alessandro Antonello, ad della parte economica dell’Inter a margine della riunione del board dell’Eca a Milano.

Se è vero che in questa annata l’Inter è già sicura di avere incamerato 58 milioni per il percorso in Champions fino agli ottavi. è altrettanto vero che gli sponsor provenienti dalla Cina sono passati da 100 milioni a 2 milioni in pochi anni, confermando l’erosione dei sostegni commerciali dalla Cina.

Il contratto per il ‘naming right’ della Pinetina è vacante da quando la stessa Suning lo ha risolto lo scorso 30 giugno.

Tuttosport, tra le sue colonne ricorda che “erano oltre 100 nel momento di massima spinta dalla Cina dal 2016 al 2019. L’agenzia cinese IMedia ha versato appena 150mila euro sulle somme non corrisposte, rispetto all’accordo che fino alla risoluzone prevedeva maxi-versamenti da 23 milioni a stagione”.

Non resta che trovare nuovi sponsor in Europa, come successo con eBay e Konami: «Siamo in fase avanzata di discussione con vari soggetti. Queste trattative richiedono tempo, ma siamo assolutamente fiduciosi che avremo un nuovo sponsor di maglia per la nuova stagione», le parole di Antonello.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie