martedì, 21 Maggio 2024

Moviola, rigore negato alla Juve contro il Nantes. Marelli: “Rigore evidente”. E manca anche un rosso ai francesi

Condividi

spot_imgspot_img

Solo un 1-1 per la Juventus in Europa League che non riesce a vincere contro il Nantes.

Avanti con il gol di Vlahovic, i bianconeri si sono fatti raggiungere nella ripresa dal gol in contropiede di Blas.

Nel finale rigore netto non concesso dall’arbitro alla Juve che ha rivisto l’azione e decreta clamorosamente il fallo in attacco per il Nantes. E’ evidente a tutti che la mano di Centonze cambia la traiettoria del pallone che sarebbe andato in porta.

La dinamica: Al 90’+5′, colpo di testa di Bremer che sul cross di Cuadrado, toglie la palla a Locatelli ma non trova la porta.

Il moviolista Luca Marelli ha commentato il mancato rigore concesso alla Juventus a DAZN: Tocco di mano molto evidente. La posizione delle braccia del giocatore del Nantes è notevolmente superiore alla linea delle braccia e come sappiamo questo è automaticamente calcio di rigore. A sorpresa dopo l’on field review si è deciso per un fallo di Bremer che io non riesco a vedere. Vero che Bremer ha le mani sopra alle spalle dell’avversario, ma è una dinamica normalissima. Se andiamo a vedere tutte le reti realizzate di testa hanno questa dinamica. Bremer salta da solo e solamente verso la fine tocca le spalle del giocatore”.

E, Marelli dice la sua anche sul fallo su Vlahovic che nel secondo tempo e sul conseguente mancato rosso a Castelletto: “Questo è un giallo facile (il secondo) perchè interrompe un’azione potenzialmente pericolosa. Castelletto entra direttamente sul giocatore che lo aveva saltato e aveva di fronte tanti metri davanti. Un secondo giallo completamente mancato, ovviamente il VAR non poteva intervenire non essendo un rosso diretto”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie