sabato, 25 Maggio 2024

Scandalo Barcellona-arbitri, il Presidente della Liga: “Nessuna penalizzazione per il Barça”

Condividi

spot_imgspot_img

Lo scandalo del Barcellona tiene banco nella Liga spagnola. Ma contrariamente a quanto avvenuto in Italia, dove il palazzo del calcio ha prontamente condannato al rogo sulla pubblica piazza la Juventus, in Spagna invece non intendono assolutamente punire il Barca e a tal proposito è intervenuto prontamente il Presidente Tebas che attraverso i canali ufficiali ha dichiarato:

“Una volta che abbiamo visto tutto, in questo momento, possiamo dire che dobbiamo differenziare alcune questioni chiare. La prima è che nel 2018 le regole di ‘compliance’, sia per il Barcelona che il CTA, non hanno funzionato”.

E’ evidente che con quello che si vede nei media, questi servizi non avrebbero mai dovuto essere forniti, né negli importi né nei fatti forniti, il che implica che potrebbero esserci o meno sanzioni sportive”.

Dobbiamo chiarire che le sanzioni disciplinari sportive non sono possibili perché sono trascorsi cinque anni e queste sanzioni vanno in prescrizione tre anni dopo gli eventi. A livello sportivo non è possibile, ma altra cosa è il campo penale, dove la Procura sta indagando sui fatti e se ci può essere un possibile reato di corruzione tra privati ​​nella versione di brogli in ambito sportivo”.

“Vedremo come andrà a finire l’inchiesta, da parte nostra, noi aspetteremo e rispetteremo l’inchiesta. Una volta terminata, vedremo se l’accusa deciderà di presentare l’opportuna denuncia nei tribunali competenti. Se ci fosse una denuncia, dovremo comparire come accusa privata e altrimenti la questione è risolta”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie