spot_img
spot_img
giovedì, 9 Febbraio 2023

Repubblica: “A breve il procuratore Chinè chiederà alla Procura di Napoli gli atti sul falso in bilancio del caso-Osimhnen”. Nei guai anche Milan, Atalanta e Roma

Condividi

In seguito all’iniqua sentenza che ha colpito la Juventus, potrebbero scattare altre indagini su altri club che rischiano di essere coinvolti. Lo affermano Repubblica e Libero tra le loro colonne:

“A breve il procuratore Chinè chiederà alla Procura di Napoli gli atti dell’inchiesta sul falso in bilancio che riguarda De Laurentiis sul caso-Osimhnen”.

Ma non è tutto. Secondo Libero Quotidiano “nel mirino della giustizia sportiva, oltre alla Juventus, ci sono altri club, a cominciare da Milan, Roma e Atalanta, le cui posizioni fanno parte di un secondo filone di indagini stralciato dal precedente”.

C’è anche la data: “La prima udienza (forse l’unica) su questa seconda inchiesta che riguarda sempre le plusvalenze è prevista entro il 22 febbraio. Si tratta di un altro procedimento, diverso da quello appena concluso, ma la cui origine è identica. La fonte a cui fa riferimento la magistratura sportiva è il faldone di 14mila pagine dell’inchiesta “Prisma”, condotta dalla procura di Torino”, si legge sul quotidiano milanese.

“Dalle carte sono emersi nuovi elementi da approfondire, molti legati alle società «chiamate in causa nelle intercettazioni da Fabio Paratici», società in partnership che hanno fatto affari con la “Vecchia Signora”. Il riferimento è a Sassuolo, Atalanta e Udinese. Infine, potrebbero essere valutate anche le operazioni con la Roma (scambio Spinazzola-Pellegrini) e il Milan (scambio Bonucci-Caldara). Tanto più che questi ultimi due colpi di mercato, non sono stati inclusi nel primo filone d’indagine e potrebbero essere integrate nel secondo”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie