spot_img
spot_img
venerdì, 9 Dicembre 2022

Calciopoli: “Dopo parole Cobolli Gigli («l’Inter fece sparire i faldoni dell’inchiesta»), la Juve si rivolga al tribunale di Strasburgo”

Condividi

Torna su Calciopoli il giornalista di fede bianconera Andrea Bosco. E lo fa prendendo spunto dalle esternazioni di Massimo Moratti sulle colonne de Il Corriere della Sera.

“Non ce n’era bisogno, ma la solita improvvida uscita di Moratti Massimo su Calciopoli, ha scaldato gli animi”.

“La gara, da decenni, è tra avversari che non si sopportano. Il tifo tra le fazioni è sempre caldo. Vecchie ruggini. Ma contro l’Inter va in scena sempre il rancore”, ha scritto Bosco su Tuttojuve.

Per via di quell’imballaggio che non c’è verso di far rimuovere dalla bacheca interista. E quindi, accuse a forza nove. Ha ricordato (ce ne fosse stato ancora bisogno) l’ ex presidente Cobolli Gigli che «l’Inter fece sparire i faldoni dell’inchiesta». E così di seguito”.

Ma secondo il giornalista di fede juventina un ultima soluzione ci sarebbe: “Ripeto, sul tema, la domanda: a Torino sanno che a Strasburgo esiste un tribunale?”.

Ricordiamo che tutto è nato dopo che il giorno dopo che il TAR ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla Juventus su Calciopoli e lo scudetto assegnato all’Inter nel 2006, l’ex presidente nerazzurro, Massimo Moratti, era tornato all’attacco nel corso di un’intervista al Corriere della Sera:

“La Serie A era manipolata; e noi eravamo le vittime. Doveva vincere la Juve; e se proprio non vinceva la Juve toccava al Milan. Una vergogna: perché la più grande forma di disonestà è imbrogliare sui sentimenti della gente”. Peggio il Milan o la Juve? “La Juve, senza dubbio”.

Moratti rivendicava quindi con forza ‘lo scudetto di Calciopoli’: “Assolutamente sì. So che gli juventini si arrabbiano; e questo mi induce a rivendicarlo con maggiore convinzione. Quello scudetto era il risarcimento minimo per i furti che abbiamo subìto. Ci spetterebbe molto di più”.

Sulla questione, Giovanni Cobolli Gigli aveva prontamente risposto: “Ho letto la recente intervista a Moratti. Si è parlato di tutto, ma è mancata una domanda: «Come mai nel 2006 l’Inter non è apparsa nel processo Calciopoli, mentre 4 o 5 anni dopo è apparso il faldone sui nerazzurri, per cui il procuratore Palazzi ha parlato di grave illecito sportivo?»”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie