spot_img
venerdì, 2 Dicembre 2022

Oppini: “c’è solo un uomo che può risollevare le sorti della Juve “

Condividi

Francesco Oppini, noto super-tifoso bianconero, è intervenuto a Tmw Radio, dopo il clamoroso flop dei bianconeri, fuori dalla Champions e con il campionato compromesso:

Non penso che Allegri, dopo tutti i successi ottenuti, si sia ‘imbrocchito’. Quando perdi qualcuno deve assumersi le responsabilità“.

Non c’è un’idea dietro questa squadra, ogni volta viene stravolto qualcosa. Ieri difesa e centrocampo hanno fatto acqua nella partita più importante, dove dovevi avere un approccio diverso”.

E ancora: “Da Allegri ieri mi aspettavo che, visto che è un vincente, si scusasse. Che questa squadra non all’altezza della Champions e chiedesse scusa. Le attenuanti le ha poi, questo è vero, ma mi aspettavo questo. Andando avanti con questa confusione si va solo verso il peggio”.

Vlahovic sbaglia gol clamorosi, Cuadrado non salta più l’uomo, Bonucci era da due, ci sono giocatori fuori forma. I giovani entrano e fanno più di tanti altri in un anno e mezzo”.

L’unico che può assumersi le responsabilità è Allegri, ma quando si volta non può parlare con nessuno di calcio in società. E’ stato lasciato libero di sbagliare da solo”.

I colpevoli: “Non solo Arrivabene ha risposto tempo fa sulla vicenda Allegri con uno stile che non è da Juventus”.

Ieri Locatelli ha detto che negli ultimi 20′ la Juventus ha tirato fuori le palle. Non ha capito dove sta e nessuno glielo ha spiegato. Dichiarare certe cose dopo un 4-1 e dopo che il Benfica ha staccato la spina, dovresti chiedere scusa ai tifosi”.

Ma non solo. “Bonucci ha vinto tantissimo, è un grande giocatore ma deve ringraziare prima Chiellini e poi Barzagli. Non è un centrale di livello mondiale, non lo è mai stato. Lo si è visto una volta da solo al Milan chi è”.

C’è un solo uomo che potrebbe risollevare le sorti della Juve:

Servono uomini col dna Juve e rimettere in panchina l’unico tecnico che può cambiare le sorti e che sarebbe disponibile a tornare a Torino che sente casa sua. Conte è disponibile a tornare anche a un terzo del suo stipendio attuale”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie