spot_img
spot_img
venerdì, 9 Dicembre 2022

Il presidente della Salernitana: “Ho subito condannato l’errore contro la Juve perché il calcio è un qualcosa di più”

Condividi

Il presidente della Salernitana, Danilo Iervoino, ha rilasciato un’intervista a Radio CRC tornando a parlare della gara vinta (ingiustamente) contro la Juve.

Ho subito condannato l’errore contro la Juve perché il calcio è un qualcosa di più. Il calcio deve dare l’esempio di uno sport sano e genuino. Bisogna ancora perfezionare il Var perché quando si fanno dei danni ci sono delle ripercussioni sulla società, ma alla fine abbiamo goduto di uno spettacolo così bello che viene voglia di rigiocarla quella partita”, le prime parole del patron.

Bisogna trovare nuove energie perché stiamo vedendo che il calcio sta salendo, in altre parti del mondo, sotto l’aspetto finanziario. Il calcio italiano deve avere una proiezione e una prospettiva diversa, soprattutto, attirando i giovani verso questo sport”.

Poi confessa: “Sto partecipando poco alle Assemblee di Lega, partecipa il mio amministratore e la cosa importante è capire dove vogliamo arrivare con la Media Company che sia capace di andare nei mercati internazionali in modo autorevole, offrire servizi alle squadre e avvicinare i giovani. Ritengo che sia necessario un sacrificio anche economico. Il calcio italiano è molto complesso. La morfologia delle squadre di calcio italiane deve far riflettere, però ci può essere una rinascita”.

E sulla gara contro il Sassuolo: “Sono felicissimo che Sassuolo-Salernitana sarà arbitrata da una donna (Ferrieri Caputi, ndr), è giusto dare risalto ad una professione che può coinvolgere anche le donne. La Ferrieri è bravissima, ha il merito di aver conquistato tutto da sola con la sua personalità. Il 2 ottobre sarà una data storica per il calcio italiano, mi auguro che possa essere solo l’inizio”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie