spot_img
spot_img
venerdì, 9 Dicembre 2022

Mughini: “Nessuno ricorda il torneo vinto da Allegri, in cui dopo dieci giornate eravamo in zona retrocessione per poi vincere lo scudetto”

Condividi

Giampiero Mughini vuota il sacco su quello che ha visto in queste prime giornate di campionato alla Juventus.

Sarà perché da quando le partite della Juve vengono trasmesse da Dazn – e dunque ne vedo un pezzo, poi la connessione salta, poi ritorna, poi salta di nuovo – non è che capisco bene che cosa stia succedendo in campo, fatto sta che davvero non capisco dove stia il virus che così gravemente ha lesionato muscoli e giunture e cervello della nostra Juventus”, le prime, sarcastiche parole del giornalista di fede bianconera.

“Contro il Monza la mia connessione Dazn è saltata alla fine dei primi 45 minuti. Giusto il tempo di vedere la gomitata di Di Maria al costato del giocatore del Monza che lo aveva voluttuosamente abbrancato. Altro da parte juventina non avevo visto…Certo è una squadra che non ha Pogba, non ha Chiesa, ha un parente povero di Di Maria“.

Tuttavia Mughini cerca di spiegare ai tifosi della Juve una cosa: “E’ tutta colpa di mister Allegri, come ripetono in tanti? Solo un perfetto cretino potrebbe sostenerlo...E comunque non esiste al mondo che una società quotata in borsa butti via in un solo colpo i 30 milioni costerebbe l’esonero di Allegri”, tuona Mughini.

E ancora: “Non esiste al mondo, per poi trovarsi magari con tutti i guai di prima… strano che nessuno ricordi uno dei tornei vinti da Allegri, quello in cui dopo dieci giornate eravamo in zona retrocessione per poi vincere quasi tutte le partite e dunque lo scudetto. Io non riesco a trovare una spiegazione ultima dell’orrore cui assisto ogni domenica. Non è possibile che quella squadra faccia un solo tiro in porta a partita, che Vlahovic non riceva una sola palla degna di essere giocata…per me è colpa di Dazn”, conclude il giornalista e scrittore.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie