martedì, 4 Ottobre 2022

Inter, la bomba de “Il Sole 24 ore”: Ecco che cosa sta per succedere 

Condividi

Nonostante le ripetute smentite, tornano a circolare in ambito finanziario indiscrezioni su una possibile vendita dell’Inter. Lo scrive Il Sole 24 Ore.

Il quotidiano economico riferisce infatti di un certo fermento in borsa in seguito a quanto starebbe per fare la banca statunitense Goldman Sachs, ovvero inviare “a potenziali investitori un teaser (cioè la documentazione con i dati riservati) relativo all’Inter. La famiglia Zhang, in estate, ha smentito un disimpegno proprietario dai nerazzurri, ma intanto da Londra rimbalzano indiscrezioni sul creditore Oaktree, che non sarebbe intenzionato a replicare quanto fatto da Elliott con il Milan”.

Ovvero, “l’investitore californiano non vuole dunque diventare proprietario del club, in una eventuale escussione del pegno. A questo punto l’unica carta a disposizione degli Zhang, per ripagare i debiti, è la futura vendita della squadra”.

Ad entrare nei dettagli è anche Calcio & Finanza, che ricorda che l’Inter ha 400 milioni di euro d’indebitamento finanziario netto, la cui spesa per interessi si aggira sui 40 milioni l’anno. Ecco che il piano di riduzione delle perdite è in atto: il bilancio della scorsa stagione si è chiuso intorno ai 140 milioni di perdita, in miglioramento rispetto al rosso di 245 milioni dell’anno precedente grazie alle cessioni di Lukaku e Hakimi.

“Ma è chiaro che cessioni di quello spessore non siano possibili ogni anno: di qui la necessità di generare plusvalenze come quella di Casadei al Chelsea, o Pinamonti per 20 milioni al Sassuolo”.

Alle due testate economiche fa eco Sport Mediaset che parla di una valutazione complessiva dell’Inter simile a quella del Milan (1,2 miliardi), ma tenendo conto che l’indebitamento finanziario (400 milioni) è parte della valutazione, ma non va in tasca al venditore e che Suning ha investito sinora oltre 660 milioni nella società, non è da escludere che si dovrebbe vendere il club con una minusvalenza.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie